6 consigli per una Craftroom perfetta!

Questo post è pensato per chi ama l’handmade, sente di avere un talento creativo e vorrebbe iniziare a creare ma pensa di non avere molto spazio in casa per farlo. Perché diciamolo, quante maker hanno fatto della loro casa anche un luogo di lavoro? A differenza di molti anni fa che l’attività lavorativa si svolgeva esclusivamente in ufficio o in fabbrica, oggi la figura lavorativa della donna è cambiata notevolmente, soprattutto se parliamo di donne creative. Il connubio casa&bottega non è affatto insolito, ma soprattutto lavorare a casa non significa più “non lavoro, ma faccio la maglia per passare il tempo!”

Fare casa e bottega però significa che occorre ricavarsi nella propria abitazione uno spazio tutto per sé, dove conservare il materiale e gli arnesi del mestiere, dove trovare concentrazione, pace e ispirazione. In questo post vi mostro la mia piccolissima craftroom (pur avendo una casa grande a disposizione scelgo sempre quello come spazio per creare) e vi indico quelle che per me sono le cose basilari per avere la craftroom perfetta.

craftroom

Eccola la mia (adorata) craftroom, uno spazio piccolissimo ricavato nella mia camera da letto, a dimostrazione del fatto che basta davvero poco!

Ma iniziamo con il primo consiglio.

  • NUMERO 1: L’amico peloso

craftroom

Avere accanto un micio, un cane, un porcellino d’india…qualunque sia il vostro animale peloso (anche se non ha peli vale ugualmente!), vi aiuterà a pensare meglio e a sentirvi più tranquilli. Anche il mio Pippo, nonostante sia un cane iperattivo, quando sta accanto a me mentre uncinetto, cucio o dipingo, si acciambella nella sua cuccia e dorme. Evidentemente piace anche lui l’ambiente che sono riuscita a creare.

  • NUMERO 2: Una frase che ispira

craftroom

Avere una frase, un aforisma che vi ispiri e vi sproni può essere d’aiuto nei momenti di sconforto, perché di quelli ce ne sono sempre. Nel mio caso è una bella pezzuola rigorosamente handmade, regalo della mia amica Lorena della Bottega Cornflowers.

Quando sono demotivata ci butto un occhio e mi torna la carica creativa: potere dell’handmade!

  • NUMERO 3: Organizzazione

craftroom

L’organizzazione è fondamentale un po’ in tutti i campi, ma per me in questo è essenziale. Riuscire a contenere tanto materiale in uno spazio ridotto è possibile solo se si è ordinati. Ammetto che mentre lavoro c’è più caos che in un circo, ma alla fine della giornata rimetto tutto al suo posto altrimenti non riuscirei più a trovare nulla.

  • NUMERO 4: Carta e penna sempre alla mano

carta e penna

Altra cosa importante è avere sempre a portata di mano carta e penna, perché l’idea quando arriva non dà preavvisi ed è bene metterla subito nero su bianco. L’ideale è avere un quaderno da portare sempre in borsetta che diventi proprio una raccolta di schizzi e idee da realizzare o elaborare.

  •  NUMERO 5: Una lampada

lampada

Sembra una cosa banale ma avrete assoluta necessità di una lampada, ma di quelle che una volta accese illuminino la stanza come se fosse giorno. In particolare per i lavori di ricamo e cucito la luce è fondamentale (anche per non perdere la vista!), ma se siete nuovi ai lavori creativi vi assicuro che vi appassionerete così tanto da ritrovarvi a lavorare anche di notte perché l’handmade crea dipendenza.

  •  NUMERO 6: Una poltrona comoda

poltrona

Last but not least la poltrona! E’ veramente importante avere una seduta comoda mentre si lavora; questo vale un po’ per tutti, ma le creative trascorrono ore intere curve sui propri ferri o uncinetti che siano, ed è per questo che bisogna avere una seduta confortevole. Se fatta con le mani preziose del proprio marito, come nel mio caso, ancora meglio!

Bene! Ora non resta che organizzarvi e creare la vostra craftroom ideale. Cosa ne pensate di questi 6 consigli? Fatemi sapere cosa avete messo in pratica e si vi è stato utile questo post; e se siete già crafter incallite mostratemi il vostro luogo del  ♥

Annunci

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. ElenaTerenzi ha detto:

    Ottimi consigli. Anche io ogni tanto faccio ordine nella mia crafr room, il problema è che per la maggior parte del tempo non ci riesco e imperversa il caos!

    Liked by 1 persona

    1. antonellapal ha detto:

      Idem, ma se voglio usare il letto senza soffocare tra stoffe e gomitoli ordinare per me è un obbligo 😉

      Liked by 1 persona

  2. Fancyhollow ha detto:

    Direi che il punto 1 è essenziale e irrinunciabile… anche se a volte un po’ invadente!😱

    Liked by 1 persona

    1. antonellapal ha detto:

      Anche questo è vero, il mio poi è più che invadente. Ma come si fa a farne a meno?

      Liked by 1 persona

  3. Silvia ha detto:

    Grazie PAL!! questo blog è fichissimooooo!! ancora non avevo avuto modo di entrare. il mio numero 1 ha le piume e sono in quattro e canterini!

    Liked by 1 persona

    1. antonella pal ha detto:

      Grazie tante Silvia! Che siano pelosi o pennuti, importante è che ci siano!

      Mi piace

  4. Io lavoro sempre dal mio divano con la tv a farmi compagnia. Per me la vera sfida è l’organizzazione perché sono una persona molto disordinata 😉 Al punto 4 ci sto lavorando! Ho appena ordinato la mia prima agenda da portare sempre con me nella borsa.
    Desi | http://mylovelyhook.blogspot.it/

    Liked by 1 persona

    1. antonella pal ha detto:

      Allora sei proprio a buon punto Desi! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...