Intervista Creativa a Clara Battello

interviste creative

Buongiorno mie care lettrici!

Che c’è di meglio che iniziare il fine settimana leggendo una bella intervista che possa ispirarci, magari sorseggiando un thé caldo e mangiando qualche biscotto? Io la sto scrivendo seguendo esattamente questo rito. Ma torniamo a noi. La creativa di novembre si chiama Clara, ma tutti voi la conoscerete come Petit Pois Rose. Io adoro il suo stile e l’ho voluta fortemente per questa Rubrica e per far scoprire a tutti voi quanto è brava.

portrait

Allora, buona lettura!

  • Ciao Clara, vorrei iniziare questa intervista in modo differente. Per conoscerti un po’ meglio ti proporrò delle domandine flash in cui tu dovrai scegliere fra le due alternative quella che prediligi. Pronta!? Iniziamo.

– Dolce o salato?

Salato, anche se la colazione deve essere sempre dolce.

– Bianco&nero o colore?

Bianco e nero, so che può sembrare strano detto da me. Ma sono due perfette basi per essere riempite di colore successivamente!

– Cane o gatto?

3 gatti, 3 tatuaggi con gatti, gatti nelle mie creazioni. Direi decisamente gatto!

– Mare o montagna?

Mare. Adoro il rumore delle onde, addormentarmi, rigorosamente sotto l’ombra, riposo e libro.

– Vino o birra?

Sono una grande fan dell’aperitivo e un bicchiere di bianco è il mio preferito, con bollicine è preferibile…

– Lentezza o frenesia?

Come mi piacerebbe rispondere lentezza, ma devo dire che quello che mi calza a pennello è frenesia. Faccio sempre un sacco di cose, corro su e giù e prendo sempre troppi impegni. Decisamente frenesia!

– Appartamento in città o casetta in campagna?

Io abito in un paese di campagna e adoro la mia casa, però vivere in una città mi manca. Non l’ho mai provato e devo dire che non mi dispiacerebbe…

– Pois o righe? (Questa è una domanda stupida, lo so!)

Devo ammettere che li amo molto entrambi, ma non riesco davvero a resistere ai pois!!!

– Giorno o notte?

Notte. Andare in giro per le strade deserte, o quasi. Adoro lavorare la sera, nel silenzio, senza nessuno che ti cerca e perciò riesci a fare un sacco di cose senza interruzioni, il problema più grande sono le foto… hihihihi

– Pioggia o sole?

Sole, e più vado avanti e più ne sento il bisogno. Amo tantissimo l’estate e il caldo (sono una lucertolina), anche se non posso stare sotto al sole, ho un colorito vicino a quello di un vampiro! La luce del sole mi da’ una super energia. Ogni tanto però una bella giornata di pioggia, sul divano coi gatti, tisana e libro male non fa!

sogni nel cassetto

  • Parlaci un po’ di te. 

Amo riuscire a vedere il bicchiere sempre mezzo pieno. Ho una passione per il messico e la sua cultura, allegra e colorata. Amo i libri (illustrati, di foto, fumetti, per ragazzi…), gli animali, conoscere un sacco di persone e imparare da loro cose nuove. Ispirarmi e riuscire a ritagliare un paio di ore alla settimana per una passeggiata al mercato o dietro casa. Amo fare la zia e far conoscere cose nuove ai miei nipoti. Amo imparare, tantissimo. Odio le persone invidiose e quelle  “sotuttoio”, che sanno meglio di tutti come si friggono le suole delle vecchie scarpe.

Devo dire che ho avuto le idee sempre molto chiare e già da piccola volevo studiare arte (anche fare l’insegnante di arte, ma nello stesso tempo la ballerina e l’infermiera), così ho frequentato un Istituto d’arte, successivamente un corso professionale di illustrazione. Con mia grandissima fortuna ho iniziato a lavorare molto presto, a 24 anni e sono riuscita a fare il lavoro che sognavo: libri per bambini. Ho collaborato per 10 anni per una linea di libri per ragazzi (Il Battello a Vapore…quando si dice: un nome un destino?), ho fatto davvero tanti libri, alcuni anche illustrati da me. Nel frattempo mi sono appassionata al cucito e così ho frequentato una scuola di sartoria professionale (corso serale). Negli anni ho fatto pratica e mi sono cimentata in varie cose, accessori, abiti, pupazzi e non solo. Nell’ultimo anno sto lavorando in un ufficio stile e creo grafiche per magliette e pigiami. Mettere insieme la mia passione per la confezione, la grafica e l’illustrazione mi ha aiutato a capire molte cose e anche un po’ dove volevo andare con Petit Pois Rose. Tutte queste passioni e esperienze mi hanno fatto crescere e credo di essere più completa e omogenea. Sto cercando la mia identità, e sento di esserci vicina.

dream

  • Perché Petit Pois Rose? Come hai scelto il nome del tuo marchio?

In realtà mi è stato suggerito dal mio compagno. Petit Pois Rose sarebbe letteralmente Piccolo puntino rosa, e sono io, tra la folla mi vedi per la mia caratteristica principale: I capelli rosa. Ora non posso più cambiare colore!

logo

  • Racconta delle tue creazioni. Ce ne mostri qualcuna?

Da quest’anno ho deciso di mettermi in gioco di più e ho iniziato da poco a creare una serie di oggetti legati alle mie illustrazioni. Devo dire che sono sempre stata molto scettica sulla cosa…mi dicevo: “ ma non piaceranno a nessuno”. Non so per quale motivo, ma quest’anno mi sono detta: buttati e vedi. Bhè, sono piaciute molto e ne sono davvero felicissima, non lo pensavo, davvero!

Ora ho iniziato con piccoli oggetti come le tazze e un po’ di cartoleria. Mentre per la confezione degli accessori adoro il cotone e l’ecopelle, in generale materiali vegan (sono vegetariana).

Ora mi sto cimentando con il ricamo e le piccole cose, come le Claratterine, spille create totalmente col ricamo.

claratterine_sample_02

Per l’ispirazione uso tantissimo Pinterest, (o ave a colui che l’ha inventato), prima dell’invasione social riviste, libri e blog.

breakfast petit pois rose

mug petit pois rose

mug petit pois rose

  • Ci mostri la tua postazione di lavoro? Cosa non può mancare?

La mia postazione è un caos. Circondata da tutto, bottoni, etichette, forbici di ogni dimensione, stoffe, cartamodelli…Non mancano mai i gatti e una tazza di the e la musica!

lab

  • A cosa stai lavorando in questo momento? Puoi mostrarci un’anteprima?

Al momento sto preparando una serie di Tote bag in serigrafia in collaborazione con una mia amica e artigiana Chiara (Chiaralascura) con un soggetto che ha avuto molto successo, uno dei miei ultimi disegni il gatto suga skull ispirato alla cultura messicana.

sugar skull cat

  • Cosa ne pensi della scena handmade italiana?

Negli ultimi anni ha fatto passi da gigante, un po’ grazie alle nuove piattaforme e al sostegno delle riviste e dei media, ma devo dire che vedo una vera e propria rete che sta nascendo e si sta rafforzando. Ci sono persone che stanno portando avanti una vera e propria campagna di sharing sul handmade italiano e mi piace molto. Ci credo e secondo me possiamo anche fare di meglio.

  • Ti affidi alle piattaforme on line per la vendita? Se si quali e che consigli ti senti di dare a chi vorrebbe aprire uno shop on line?

Si, ho due shop online: alittlemarket e etsy.

Per cominciare alittlemarket la trovo un ottima piattaforma, curata e in continua evoluzione. Una cosa molto utile sono le loro lezioni su come sostenere una piccola attività e lo shop.

Etsy è la piattaforma con la maiuscola. C’è da tantissimo tempo, è cresciuto in un modo impressionante e forse è anche saturo. E’ difficile emergere e riuscire a farsi trovare nella folla, però per aprirsi al mercato estero rimane ad oggi la piattaforma migliore.

borsello

  • C’è una frase che ti rivolgono (riguardo al tuo lavoro) che ti dà l’orticaria?

Ehhh l’elenco sarebbe davvero lungo… in generale quando c’è una mancanza di rispetto verso il lavoro creativo, sia nell’ambito editoriale che in quello del handmade. Molte cose si danno per scontate, uno pensa: “lavori al computer allora è facile”. Non è così, il computer è un medium, uno strumento tramite cui tu crei, hai solo molte possibilità. Ma se uno non è creativo e non ha le basi un computer non risolverà il problema, sarà bravissimo a copiare o ricalcare, ma senza sapere da dove viene la sua creazione, senza anima e cuore.

  • Ci scrivi i tuoi contatti così possiamo essere sempre aggiornate sulle meraviglie che crei?

->www.petitpoisrose.com<-

->shop A little Market<-

->shop Etsy<-

->instagram<-

->facebook<-


 

Grazie mille a Clara per questa intervista e che sia d’ispirazione per tutti!

Buon fine settimana e arrivederci alla prossima Intervista Creativa ♥

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. Pingback: La mia Moodboard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...