La dura vita del Crafter

A differenza di quello che si possa pensare quello del crafter è un lavoro davvero duro, perché si devono avere tante competenze, anche trasversali fra loro. Non basta saper cucire, o dipingere, o modellare la ceramica, o qualsiasi altra tecnica si utilizzi per le proprie creazioni, infatti questo è solo il 10% del lavoro. Non basta perché il prodotto va venduto (competenze di marketing) e per venderlo bisogna mostrarlo, quindi bisogna saper fare delle belle foto (competenze da fotografo e videomaker) e saperle anche editare (competenze di grafica). Per mostrare le foto dei propri prodotti bisogna utilizzare i social network, facebook, instagram, twitter e chi più ne ha più ne metta (competenze di social media manager) ed essere anche molto costanti per far sì che funzioni.

E’ tutto qui direte voi. Niente di più sbagliato!

Dove vendiamo il prodotto? On line! Bene, sembra semplice detto così. Invece bisogna conoscere le piattaforme dedicate all’handmade (e non sono poche), inserire foto, descrizioni, misure, dettagli, etc. Se invece vendi in market dedicati al fatto a mano allora ti tocca pensare ad un allestimento bello, originale e accattivante. Se fai entrambe le cose il lavoro raddoppia. Se sei poi così bravo da riuscire a vendere devi occuparti innanzitutto del packaging dei tuoi prodotti, che non può certo essere sciatto e approssimativo.  Se vendi on line poi non ne parliamo, devi districarti nel grande mare delle poste italiane e dei corrieri, e se vi dico che li odio entrambi non esagero.

Comunque non mi dilungherò ulteriormente anche se è molto più dura di così, infatti non ho neanche menzionato commercialista e partite IVA, fornitori, clienti esigenti, richiesti impossibili e tanto altro.

Detto ciò, dopo tutto questo sbattimento, ci tocca anche sorbire i commenti stupidi di chi non comprende la difficoltà del lavoro di crafter. Per questo motivo ho pensato di creare questa Rubrica a cadenza settimanale sulla quale pubblicherò di volta in volta le regole base per approcciarsi ad un crafter senza rischi.

Ecco la prima!

Copy of icecream (1)

Fatemi sapere cosa ne pensate e arrivederci al prossimo post ♥

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sono pienamente d’accordo con te, su tutto quanto!
    Desi | http://mylovelyhook.blogspot.it/

    Liked by 1 persona

    1. antonella pal ha detto:

      Grazie Desi! Tra di noi ci capiamo 😉

      Mi piace

    2. antonella pal ha detto:

      Ci capiamo allora!Aspetto spunti per coltivare la rubrica 😉

      Mi piace

  2. wonderbaba ha detto:

    Mi piace questa idea della rubrica per crafter. Hai totalmente ragione, mi ci ritrovo nella tua descrizione delle competenze, unica cosa io non vendo o comunque vendo poche delle mie cose. Mi occupo principalmente ti fare tutorial e spiegare come creare cose carine a tutti quelli che pensano di non saperlo fare ma in realtà semplicemente non ci vogliono provare 🙂 seguirò con attenzione la rubrica, di sicuro può esserci uno scambio di idee e suggerimenti utili nuovi da apprendere, non si finisce mai di imparare. Scusa mi sono dilungata troppo 😀 ci aggiorniamo eh, ci conto 😉

    Liked by 1 persona

    1. antonella pal ha detto:

      Cara Wonderbaba, lo scambio di idee è indispensabile e sono certa che hai tanti spunti da darmi per i prossimi numeri della rubrica. Fare tutorial è un duro lavoro anche quello, lo so bene. Sentiamoci presto! Pal

      Liked by 1 persona

      1. wonderbaba ha detto:

        Con molto piacere 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...